fbpx

Mirada e cabeceo

Pubblicato da trasnochandoce il


Vuoi fare una prova gratuita con 2 maestri selezionati di tango?

La Mirada e Cabeceo sono due gesti assolutamente naturali, sia per l’uomo che
per la donna.

Ad ognuno di noi, nell’arco della propria vita, è capitato almeno una volta, di dover ammiccare con un gesto d’intesa rivolgendosi ad un’altra persona.

Si tratta di un semplice gesto d’intesa che l’uomo o la donna fa per invitare la rispettiva controparte a ballare. Niente di più!

Nel tango, come s’è detto, è l’espressione del desiderio o l’interesse di una persona a voler ballare con un’altra e per essere efficace, dev’essere il più naturale possibile. Per farci l’abitudine occorre provare e sperimentare, finché non ci si prende la mano e diventi tutto assolutamente spontaneo.

Ricordiamoci che questa usanza non è immune a fraintendimenti e situazioni a volte imbarazzanti, specie all’inizio, quindi solo l’esperienza e la pratica vi permetteranno di usarla con sicurezza.

Esiste un codice, universalmente riconosciuto, che vi permetterà di usare la Mirada e Cabeceo in qualsiasi milonga, in qualsiasi luogo o nazione vi troviate.

CODICE DELLA MIRADA E CABECEO
Cominciamo col chiarire da subito il concetto: “LA MIRADA, LA FANNO SIA LE DONNE CHE GLI UOMINI“, quindi non è solo prerogativa dell’uomo, come erroneamente si può pensare.

Il “MIRATO”, risponde con il “CABECEO” (semplice gesto di assenso con la testa), meglio se accompagnato da un sorriso, solo se ACCETTA l’invito, altrimenti distoglie lo sguardo e la cosa finisce lì. Questo metodo è il più democratico del mondo, perchè permette d’invitare una persona senza esporsi e senza creare situazioni imbarazzanti e/o fastidiose. Ricordiamoci sempre che usando questo codice è implicita, da entrambe le parti, l’accettazione incondizionata del RIFIUTO.

La dinamica dell’invito è sostanzialmente la seguente:

  • La donna/uomo si guarda in giro alla ricerca del partner da invitare.
  • Quando lo trova, lo MIRA, ovvero lo guarda con insistenza.
  • Quando la donna/uomo si accorge di essere MIRATO, decide se raccogliere l’invito. Se l’accetta, dà il consenso con un leggero movimento della testa, il Cabeceo, e un sorriso d’intesa. Se non è interessato, distoglie semplicemente lo sguardo.
  • A quel punto, l’uomo si muove per raggiungere la donna. L’avvicinamento, ovviamente, lo fa sempre l’uomo per cavalleria, ma nel percorso i due non perdono mai il contatto visivo, in modo da evitare fraintendimenti e per evitare di incrociare la Mirada di qualcun altro.
  • La donna, quando l’uomo è nelle sue immediate vicinanze e solo in quel momento, si alza e abbraccia l’uomo.
  • Tango!

Quindi il gesto di “guardarsi in giro” (punto 1) è un atteggiamento duplice, cioè si va alla ricerca di un partner (MIRANDO) oppure si cerca una MIRADA eventualmente da accettare o meno.

Ricordiamoci che questo gesto deve durare POCHI SECONDI, perchè se non si trova subito il consenso occorre immediatamente e velocemente cambiare obiettivo. Il momento migliore per attuare la Mirada va dall’inizio della cortina, fino all’inizio del secondo brano della tanda, passando per l’intera durata del primo brano, ma questo poi dipende dall’esperienza. Alcuni mirano per tutta la tanda e invitano anche al terzo o quarto brano. Il meccanismo comunque non cambia.

La tradizione dice che, la Mirada, è usata preferibilmente per invitare persone che non si conoscono, quindi non è obbligatorio usarla tra AMICI (veri), con il quale si può usare anche l’invito verbale e meno formale.
FINTA MIRADA

Al contrario delle donne (che non lo fanno praticamente mai), molti uomini fanno la Mirada quando ormai sono arrivati a 2 metri (o meno) dalla ballerina. Mi dispiace deludere queste persone, ma questa NON è una Mirada, perchè a quella distanza, l’imbarazzo e la forzatura sono ormai inevitabili. Per entrambi.
CONCLUSIONI
La Mirada non è una scienza esatta, anche perché spesso, per quanto fissiate la donna o l’uomo dei vostri sogni per ore, se questo/a non vuole ballare con voi, state pur certi che non lo farà. Mettetevi l’anima in pace, perché se non vi ha notato, molto probabilmente, non vuole proprio ballare con voi. Amen!
(articolo tratto da il galateodellamilonga.it)

Vuoi fare una prova gratuita con 2 maestri selezionati di tango?

*
 / 
 / 
*

Inserisci la tua email e ti invieremo tutte le informazioni sui nostri corsi e sulla prova gratuita


trasnochandoce

Trasnochando c'è nasce come associazione per promuovere il "tango salon" ossia il tango della "milonga" (luogo dove si balla il tango), Tango come linguaggio del corpo e dell'anima, non coreografato ma basato su pura improvvisazione. Da anni collaboriamo con maestri e ballerini di fama internazionale e campioni mondiali di tango argentino, scegliendo sempre in maniera sempre scrupolosa e accurata i nostri partner.  Nel 2015 nasce con noi il Tango Meeting Caserta | Festival Internazionale del tango argentino | Una delle Kermesse più importanti del centro sud e d'Italia.